Dopo l’accordo con Tencent le azioni Nintendo schizzano del 14%

0
81
azioni nintendo

Le azioni di Nintendo sono cresciute del 14% nella borsa di Tokyo.

Un picco incredibile che non si registrava da tempo.

La reazione delle borse nasce dall’accordo con Tencent per la vendita di Nintendo Switch in Cina.

Il colosso giapponese infatti potrà finalmente commercializzare la sua console sul gigantesco mercato cinese.

Lo farà per mezzo di Tencent, azienda di intrattenimento videoludico ormai nota per giochi come Pokémon Go.

In Cina verrà quindi commercializzata Nintendo Switch con la killer app Super Smash Bros.

Un gran colpo per la compagnia giapponese che potrebbe trovare proprio sul mercato cinese un pubblico affiatato a pronto a supportare Nintendo con le sue esclusive.
Stando a Daniel Ahmad, analista di Niko Partners, gli investitori chiedevano da tempo alla grande N di immettersi nel mercato cinese.

Si parla di uno dei mercati più floridi, in costante crescita e con un bacino di utenza di miliardi di persone.

Nonostante il picco di borsa, bisogna far notare però come Nintendo Switch abbia bisogno ancora di alcune approvazioni.

Il mercato cinese infatti è molto restrittivo e richiede una serie di documenti e di approvazioni da parte di comitati per iniziare la vendita.

In particolar modo i videogiochi non hanno vita facile in Cina dove difficilmente rispettano i canoni di approvazione.

Ogni gioco deve essere approvato prima di essere messo in vendita, si parla quindi di un mercato differente che si muove ad un ritmo ben diverso da quello che conosciamo in occidente.

Staremo a vedere se l’avvento di Nintendo Switch in Cina porterà a un’impennata di vendite della console ibrida.

In attesa delle grandi esclusive infatti, se Nintendo desidera crescere l’unico modo che ha è quello di espandere i suoi confini e muoversi su terreni inediti come quello cinese dove la compagnia gode di numerose simpatie, grazie anche al colosso Tencent.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here