I Linkin Park lanciano un sito anti-suicidio

0
883

Stando all’ultimo post di Blog di Musica, i Linkin Park hanno creato un sito tributo al loro cantante Chester Bennington, morto la scorsa settimana in quello che viene trattato come suicidio.

Il sito, chester.linkinpark.com, contiene informazioni sulla prevenzione del suicidio, inclusi i numeri di telefono per i servizi del USA Suicide Prevention Lifeline e Crisis Text Line. Il sito raccoglie anche messaggi di social media da parte degli appassionati che rendono omaggio al cantante.

Un coroner ha confermato che Bennington, che è stato trovato a casa giovedì mattina, è morto impiccato. Aveva 41 anni e lascia dietro una moglie e sei figli.

I Linkin Park, il cui eccezionale mix di hard rock e hip-hop, avevano decine di milioni di fan in tutto il mondo in attesa del loro tour e stavano promuovendo il loro recente album One More Light; inoltre hanno recentemente registrato un episodio di Carpool Karaoke con guest star Ken Jeong, in onda a ottobre. Hanno cancellato il loro tour estivo nordamericano, che doveva iniziare la prossima settimana.

Sulla pagina Facebook, inoltre, campeggia questo messaggio:

“Caro Chester,

I nostri cuori sono in pezzi. Lo shock dato dal dolore e dalla negazione è ancora dentro la nostra famiglia mentre cerchiamo di capire quello che è accaduto.

Hai toccato nel profondo così tante vite, forse anche più di quanto pensavi. In questi ultimi giorni abbiamo visto un’ondata di amore e supporto, sia pubblico che privato, da tutto il mondo. Talinda e la famiglia lo apprezzano molto e vogliono che tutti sappiano che eri il miglior marito, padre e figlio; la tua famiglia non sarà mai più intera senza di te.

Parlando con te di tutti gli anni da passare insieme, la tua eccitazione era contagiosa. La tua assenza lascia un vuoto impossibile da riempire– si sente già la mancanza della tua voce turbolenta, divertente, ambiziosa, creativa, gentile e generosa. Stiamo cercando di ricordare a noi stessi che i demoni che ti hanno portato via hanno sempre fatto parte del patto. Alla fine era proprio il tuo modo di cantare di quei demoni a far innamorare la gente di te. Li hai sempre messi in mostra senza paura e, facendo così, ci hai unito e ci hai insegnato a essere più umani. Avevi il cuore più grande e hai sempre mostrato i tuoi sentimenti.

Il nostro amore per il creare e il suonare musica è inesauribile. Mentre non sappiamo quale strada prenderemo in futuro, sappiamo che ognuna delle nostre vite è stata resa migliore da te. Grazie per questo regalo. Ti amiamo e ci manchi tantissimo.

Fino a quando ci rivedremo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here