Apple attiva la verifica software delle batterie

0
146

Apple avvia il controllo software delle batterie.

Una misura di sicurezza particolare che attiverà un nuovo controllo interno nel sistema operativo.

La novità non farà la gioia degli utenti, dal momento che permette alla compagnia di riconoscere il tipo di batteria presente nel device e valutare se è ufficiale o meno.

I primi messaggi che segnalano batterie non ufficiali sono iniziati a comparire sui device degli utenti.

Apple controlla quindi attraverso il sistema operativo che tutte le componenti dei suoi dispositivi siano originali.

Non è possibile verificare la genuinità Apple di questa batteria. Le informazioni sullo stato non sono disponibili per questa batteria”. 

Questo è il messaggio tipo che comunicherà batterie non ufficiali agli utenti.

Una novità che non fa impazzire gli utenti.

Apple, in questo modo, non supporta in alcun modo le riparazioni fai da te e impone ai consumatori di utilizzare i servizi ufficiali di riparazione degli Apple Store.

In poche parole, nonostante gli sia stato intimato già in precedenza da patte delle autorità USA, Apple non supporta in alcun modo le riparazioni fatte da terze parti.

Se un device Apple si guasta, se la batteria è difettosa o per qualsiasi altra problematica, l’invito è quello di rivolgersi direttamente alla mela, anziché risolvere in modo personale, magari spendendo meno.

Lo spreco delle funzionalità del sistema operativo per una verifica del genere fa un po’ arrabbiare e potrebbe far storcere il naso a moltissimi utenti, soprattutto in un’epoca dove, questo tipo di politiche sono sempre più rare.

Apple ha a cuore i suoi fan, in questo caso però non è disposta a transigere.

A pagarne le spese saranno tutti coloro che montano batterie non ufficiali e non potranno più utilizzare i servizi batteria di base, come il calcolo della batteria rimanente e altre funzioni.

Ancora non è chiaro in che modo il software lock avrà effetto in caso di batterie di terze parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here