5 plugin WordPress a cui non rinunciare

0
2357
5 plugin WordPress

Una delle migliori caratteristiche di WordPress è la sua versatilità: nasce come una piattaforma di blogging, ma si può trasformare in praticamente qualsiasi cosa, da un sito ecommerce a un social network.

Questo è possibile grazie al fatto che, essendo WordPress open source, può offrire a tutti la possibilità di sviluppare un plugin che estenda le funzioni della piattaforma, rendendola adatta a tutte le esigenze.

Col tempo e con lo sviluppo costante, WordPress ha incluso tutte quelle funzioni per le quali prima erano richiesti plugin esterni. Basti pensare, ad esempio, al nuovo tema TwentySeventeen, che dimostra come gli sviluppatori siano stati attenti alle esigenze di chi vuole realizzare un sito per il proprio business, prima che un blog, includendo un header più grande e la possibilità di inserirci un video come sfondo.

Tuttavia, ci sono ancora dei plugin che sono molto importanti ai fini di un’esperienza migliore con WordPress e che, a nostro avviso, nessuno dovrebbe rinunciare ad installare. Noi ne abbiamo individuati cinque, ma se pensi che la lista dovrebbe essere ampliata puoi lasciarci un commento.

Yoast SEO

Per una SEO di base che includa la possibilità di scrivere i metadati per il sito e per ogni articolo o pagina, inviare la sitemap a Google e curare tutti quei piccoli accorgimenti che in un certo qual modo possono favorire il posizionamento del sito su Google.

Ovviamente si tratta di un setup di base, ben diverso da una strategia SEO vera e propria, per la quale è sempre bene consultare un professionista.

Akismet

Negli ultimi anni, lo spam sui siti WordPress è diventato una vera e propria piaga: ci sono siti che si sono visti costretti a cancellare migliaia di commenti di spam in un giorno solo, con perdite di tempo mostruose (basti pensare, ad esempio, che per cancellare diecimila commenti di spam, che in genere vengono postati in una manciata di minuti, servono circa quattro giorni) e danni di immagine spesso molto seri (immagina un tuo lettore che clicca su un link in un commento e viene infettato da un virus). Con Akismet puoi evitare tutto questo, poiché ha una precisione nell’intercettare e bloccare i commenti di spam superiore al 99%.

Shareaholic

La condivisione sui social network è molto importante, soprattutto se hai un blog in cui pubblichi costantemente contenuto aggiornato. Ci sono molti plugin che consentono di condividere un articolo con un paio di click, ma Shareaholic è senza dubbio quello che ha le opzioni di personalizzazione più ampie di tutte. La procedura di installazione e configurazione potrà sembrare un po’ macchinosa e complessa, ma ne vale assolutamente la pena, considerata la mole di possibilità che offre.

Contact Form 7

Forse il più popolare plugin di form email per WordPress. Il funzionamento è molto semplice: consente di gestire più form di contatto sullo stesso sito, consente di personalizzare i campi e le opzioni disponibili, impostare quali di essi sono obbligatori e quali no e di inserire un form in una qualsiasi pagina del sito semplicemente grazie a uno shortcode.

Nessuna procedura complicata da seguire e nessun codice da scrivere, ma solo poche impostazioni da configurare in modo intuitivo.

Updraft Plus

Pur essendo WordPress molto stabile e sicuro, su Internet il pericolo è sempre dietro l’angolo e va prevista ogni eventualità: potrebbero esserci problemi al database, un aggiornamento potrebbe andare storto o potresti essere hackerato.

In ogni caso, meglio avere un backup con cui ripristinare il tuo sito per ogni evenienza. Updraft Plus ti consente non solo di fare questa operazione, ma di farla in modo automatico e di salvare il file di backup anche su servizi di cloud come Dropbox o Google Drive.

Altri plugin

Noi abbiamo individuato questi cinque. Quali aggiungeresti alla lista?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here